Nonna Jenny, il suo russare supera il rumore di un jet

24 ott
2009

nonna

Jenny Chapman appare come una normalissima nonna di quattro normalissimi nipoti, ma in realtà cela una caratteristica che ha dell’ inquietante: quando dorme, russa più forte del rumore di un jet in fase di decollo.

Sessant’anni, britannica, ogni notte “allieta” il signor Chapman con il suo russare ad oltre 111 decibel (111.6 per l’esattezza), circa 8 decibel più forte del rumore dei motori di un aereo in procinto di lasciare la pista di decollo.

Con il suo russare supera forse qualsiasi cosa costruita dall’ uomo. In particolare i più rumorosa di:

  • un aereo in decollo: 103 decibel
  • un treno: 100 decibel
  • un trattore: 98 decibel
  • un camion: 84 decibel
  • una lavatrice: 78 decibel
  • un russatore medio: 50 decibel

Cinque notti la settimana il marito è costretto a cambiare stanza, andando a dormire nella stanza degli ospiti. E questo succede da almeno 18 anni, fin dal momento del loro matrimonio.
La signora Chapman ha russato in quel modo durante tutta la sua vita: uno dei primi ricordi è di quando veliva svegliata dalla sorella che le teneva stretta la parte superiore del naso mentre dormiva.

Durante gli anni ha provato di tutto, da cerotti anti-russamento, cuscini, visite da diversi dottori, e considerato la possibilità di un’operazione chirurgica invasiva per risolvere questo problema.

Durante un meeting di due giorni all’ Hilton Warwick Hotel, meeting rivolto a chi russa durante la notte, si è rivelata la sua potenza. E’ risultata la più potente in assoluto di tutti i russatori abituali, ed è stata registrata la potenza in decibel che esprime durante la notte.

“Sono rimasta shockata di sapere quanto fosse potente il mio russare al suo picco massimo. Sapevo di essere fastidiosa ma non così tanto. E’ stato un pò imbarazzante che sia stato detto di fronte a tutti ma è stato divertente in seguito. Gli esperti hanno detto che è il russare più rumoroso che abbiano mai sentito. Posso capire mio marito ora, che si lamenta ogni volta” dice la signora Chapman.

Il meeting, organizzato dalla Helps Stop Snoring, ai partecipanti sono state offerte visite con otorini e laringoiatri specialisti, per cercare di affrontare delle soluzioni al loro problema. Sono stati monitorati durante la notte, e la notte seguente sono stati esposti i risultati.

Il signor Chapman, in uno slancio di ottimismo, ha affermato “Potrebbe andare peggio. Potrebbe essere una sonnambula”.

Condividi:
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • FriendFeed
  • Live
  • MySpace
  • Segnalo
  • Slashdot
  • Technorati
  • Twitter
  • Upnews
  • Wikio IT
  • Yahoo! Bookmarks

Comment Form

top